Stai pianificando un viaggio di sette giorni a Venezia?

In questo articolo troverai la lista di tutti gli imperdibili luoghi da vedere una volta arrivato nella laguna.

Una settimana è infatti l’ideale per scovare e godersi al meglio i posti più magici della città galleggiante per eccellenza, non facendosi sfuggire una toccata e fuga nelle colorate città di Murano e Burano. Il punto cardine di Venezia è la celebre Piazza San Marco dove sorge l’omonima Basilica. Un tempo in questa zona si svolgevano le più importanti fiere e tornei della Repubblica marinara, mentre oggi è possibile trovare bar e ristoranti dove si può sostare godendosi il panorama. Non puoi assolutamente perderti la visita della Basilica di San Marco dallo stile romanico-gotico e bizantino. E l’ingresso è gratuito!

A pochi passi da Piazza San Marco si trova invece Palazzo Ducale, l’antica sede della più alta carica della Serenissima, il doge. A seguito di diversi incendi, la struttura è stata ristrutturata totalmente. Se hai intenzione di visitare uno tra i maggiori simboli storici di Venezia, gli orari sono i seguenti: dal 1 aprile al 31 ottobre 8.30 – 19.00, e dal 1 novembre al 31 marzo 8.30 – 17.30.

La caratteristica che contraddistingue più di tutto Venezia è quella di sorgere in mezzo a un intrico di canali, uno più affascinante dell’altro. Quello più famoso è il Canalazzo, meglio conosciuto come Canal Grande: a forma di S, divide Venezia in due attraversandola per quattro lunghi chilometri. Per osservare appieno la bellezza del Canal Grande ti suggeriamo di partire dalla stazione ferroviaria di Santa Lucia giungendo poi a Piazza San Marco.

Cosa vedere a Venezia in una settimana: i ponti e i musei

Se vuoi girare la città con un metodo alternativo potresti farlo a bordo di una gondola: occhio però ai prezzi! I canali della Serenissima sono collegati tra loro attraverso svariati ponti. Pur essendo 354, quelli che fanno a gara per accaparrarsi le foto dei turisti sono il Ponte di Rialto ed il leggendario ponte dei “Sospiri”.

Mentre il primo è più antico ed era un tempo il luogo dove si teneva (e si tiene ancora) il famoso mercato di Rialto, il Ponte dei “Sospiri” è invece rinomato per i sospiri dei condannati al carcere che cadevano nello sconforto dopo aver osservato per l’ultima volta la propria città prima di essere rinchiusi. Se sei interessato all’arte pittorica, un altro luogo imperdibile da visitare è il Museo Peggy Guggenheim, dove potrai osservare da vicino alcune delle opere di artisti della prima metà del 1900 quali Kandinsky, Picasso, Duchamp, Brancusi, de Chirico e Pollock.

L’arte rinascimentale domina invece all’interno delle Gallerie dell’Accademia, dove potrai ammirare le opere di Veronese, Giorgione, Tintoretto, Tiziano, Mantegna ed altri. Seconda solo a quella di San Marco è la Basilica dei Frari di Venezia: diverse sono le opere che si trovano al suo interno tra cui alcune di Tiziano. Proprio qui è sepolto il pittore, nello stesso luogo dove giace anche lo scultore Antonio Canova.

Cosa vedere a Venezia in una settimana: i dintorni di Venezia

Ultima importante tappa artistica è la Scuola Grande di San Rocco, decorata nell’arco di 24 anni da Tintoretto e dai suoi allievi, i quali realizzarono un ciclo di grandi tele raffiguranti episodi biblici e della vita di Cristo. Se però non sei amante dell’arte e preferisci i panorami mozzafiato e le viste spettacolari e se soprattutto ami la spiaggia allora Venezia Lido è ciò che fa al caso tuo.

Hai già visitato tutto ciò che è stato consigliato finora e ti rimane ancora qualche giorno di vacanza? Sfruttalo per un tour delle isole di Murano, Burano e Torcello. Sono dei posti molto caratteristici dall’atmosfera magica con casette coloratissime. Il tempo lì si ferma! ? Se vuoi prenotare un tour della laguna di venezia, incluse le isole, clicca qui: https://bit.ly/2Hox9Db

Per tutte le altre esperienze Around Venice, visita la pagina dedicata!